martedì 5 dicembre 2017

Anche se vince la causa non partecipare alla mediazione senza giustificato motivo comporta il rischio di condanna alle spese



Tribunale di Roma ,Sentenza 30/11/2017

In NOME del POPOLO ITALIANO
TRIBUNALE di ROMA SEZIONE Sez.XIII°
N. RG.101137-11
REPUBBLICA ITALIANA
Il Giudice dott. cons. Massimo Moriconi


nella causa tra a
……………….
-7- La mancata partecipazione di spa A. al procedimento di mediazione
Spa A., senza fornire alcuna giustificazione, non ha inteso partecipare, nonostante al primo incontro , ne siano seguiti altri due proprio al fine di favorire la partecipazione di tutte le parti all'incontro in mediazione, introdotta, su ordine del Giudice, dagli attori
La mancata adesione di spa A. è particolarmente grave.

mercoledì 29 novembre 2017

La mediazione deve essere pagata.L'obbligo dell'informativa grava soprattutto sull'avvocato.

Nocera Inferiore, sentenza 07/11/2017

 REPUBBLICA ITALIANA
UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI NOCERA INFERIORE
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO


Il Giudice Onorario di Pace di Nocera Inferiore, Dott.ssa Maria Tudino, ha pronunciato la seguente
SENTENZA
nella causa civile iscritta al n. 8198/2015 R.G. promossa da: ……………………., nata a Cava de’ Tirreni ed ivi residente alla via……………………………, C.F……………………. elettivamente domiciliata in Vallo della Lucania, presso lo studio dell’Avv……………………………………… dal quale è rappresentata e difesa giusta procura ad litem in calce all'atto di citazione in opposizione a decreto ingiuntivo

giovedì 16 novembre 2017

Praticanti Avvocati: la partecipazione agli incontri di mediazione è equiparata alla partecipazione alle udienze in sede giurisdizionale

Per il Consiglio Nazionale Forense la partecipazione alla mediazione del praticante è  equiparata alla partecipazione alle udienze in sede giurisdizionale e dunque computata nel numero delle udienze cui il praticante deve assistere ai sensi dell’art. 8, comma 4 del DM 70/2016.
La partecipazione agli incontri, a condizione che la mediazione sia stata effettivamente svolta (ad esclusione quindi del primo incontro), va riportata sul libretto del praticante.
Continua a leggere

sabato 11 novembre 2017

Primo provvedimento che inaugura il nuovo modello di gestione del contenzioso- ASR (Alternative Sentence Resolution) - Tribunale di Roma, Ordinanza 19/10/2017

Il  Tribunale di Roma con Ordinanza 19/10/2017  inaugura il nuovo modello di gestione del contenzioso – ASR (Alternative Sentence  Resolution.
Di seguito quanto postato dal Dott. Cons. Massimo Moriconi su Facebook : Non solo sentenze, mediazione e dintorni.
In questa fase storica, nella quale ancora esile è la forza e la diffusione degli strumenti A.D.R., una delle poche, forse l’unica vera splendida ed efficace rivoluzione culturale dell’epoca, che segnerà il destino delle future generazioni di giuristi, il contributo del giudice, volto alla sperimentazione ed alla ricerca dei migliori moduli gestionali, è decisivo. 
Continua a leggere

venerdì 22 settembre 2017

Mediazione: il Parlamento europeo invita gli Stati membri a profondere maggiori sforzi per incoraggiare il ricorso alla mediazione.

Sull’attuazione della direttiva 2008/52/CE sulla mediazione in materia civile e commerciale, il Parlamento europeo, con la risoluzione 12 settembre 2017  invita gli Stati membri a "...profondere maggiori sforzi per incoraggiare il ricorso alla mediazione nelle controversie civili e commerciali, anche attraverso opportune campagne di informazione che forniscano ai cittadini e alle persone giuridiche informazioni adeguate e complete sulla validità della procedura e sui suoi vantaggi in termini di economicità dei tempi e delle spese, nonché per assicurare una migliore cooperazione tra i professionisti della giustizia a tal fine; sottolinea al riguardo la necessità di uno scambio di migliori pratiche nelle varie giurisdizioni nazionali, sostenuto da misure adeguate a livello di Unione, al fine di aumentare la consapevolezza dell’utilità della mediazione."

Il giudizio è improcedibile se non vi è effettiva partecipazione al procedimento di mediazione.


mercoledì 26 luglio 2017

Condanna per il notaio che non partecipa personalmente e che a mezzo del suo procuratore speciale non aderisce alla mediazione.

Con la sentenza  26/6/2017 del Tribunale di Roma il Giudice, Cons. Dott. Massimo Moriconi ,sviluppando un ineccepibile iter argomentativo ed ermeneutico,  ribadisce che  nel procedimento di mediazione non solo la presenza personale della parte è indefettibile – art.8 primo comma del decr.lgsl.28/10 – ma che ai sensi e per l’effetto del secondo comma dell’art.5 decr.lgsl.28/’10 come modificato dal D.L.69/’13 è richiesta l’effettiva partecipazione al procedimento di mediazione .
Continua a leggere